Ottimizzazione scheda Google My Business: Cosa fare per avere successo!

Promuovere l’attività per un’impresa o un libero professionista sempre più spesso si rivela essere una scelta giusta per incrementare il numero di clienti pronti a spendere per prodotti/servizi venduti.

Per questo servizi come Google My Business si rivelano molto utili.

Ma a cosa serve di preciso? Permette di gestire la presenza online della tua impresa, sia che sia fisica che digitale, facendola compare nei motori di ricerca e su Google Maps.

Inoltre, offre tutta una serie di strumenti utili per gestire le informazioni e la promozione online.

L’ottimizzazione della scheda Google My Business può aiutare molti imprenditori ad aumentare la visibilità online della propria attività o azienda, aumentando la clientela e quindi il fatturato.

Come si usa Google Business?

Utilizzare il servizio è molto semplice e intuitivo. Per iniziare è sufficiente creare un account inserendo nome dell’attività, indirizzo, categoria dell’attività commerciale, numero di telefono ed eventuale sito web.

Una volta completata la procedura, è necessario effettuare una piccola verifica dell’autenticità. L’utente potrà visualizzare immediatamente le informazioni e recensioni dell’attività.

My Google Business consente di fornire ulteriori informazioni:

  • Prodotto: nel quale inserire i prodotti venduti, con prezzi e foto
  • Novità: grazie al quale segnalare le novità inerenti alla propria attività
  • Eventi: con cui informare gli utenti dei prossimi eventi con date e orari
  • Offerte: attraverso cui il potenziale cliente è in grado di visualizzare le eventuali offerte e scontistiche

Molto utile si rivela essere la sezione statistiche. Questa segnala al proprietario del business utili vari dati utile. Viene anche detto modo in cui gli utenti arrivano a trovare la tua pagina, quindi tramite ricerca diretta, ricerche discovery (per categoria) e ricerche correlate al brand, il tutto segnalato attraverso un pratico grafico a torta.

Vengono esplicitate parole (query) che scrivono nel motore di ricerca per trovare l’attività. Saprete anche se la tua pagina è stata trovata attraverso Google o Google Maps.

Potrete sapere anche la provenienza geografica degli utenti. Potrete sapere anche che tipo di azioni fanno gli utenti. Eventuali richieste di indicazioni stradali o chiamate vi verranno segnalati. Inoltre, potrete conoscere il numero di visualizzazioni delle foto.

Come gestire Google My Business?

Anche qui il servizio offre una serie di schede. La sezione recensioni su cui è possibile visualizzare i pareri degli utenti ed interagire con essi. I messaggi nel quale vedere e rispondere ai messaggi.

Le foto attraverso cui si possono inserire foto dell’attività e dei prodotti. Quella prodotti e servizi in cui inserire le caratteristiche dei prodotti e servizi offerti.

Una scheda sito web utile per chi non può permettersi un vero e proprio sito, e può crearne uno sui server ospitati da Google.

La sezione utenti nella quale si possono gestire i permessi e ruoli degli utenti. La gestione della scheda di Google My Business in ambiti molto competitivi o in ambiti meno competitivi per posizionarsi sin da subito in cima alla lista di Google può essere seguita da un consulente Seo con competenze anche legate alla Local Seo che potrà stabilire la migliore strategia per la vostra attività.

Su Roma, Frosinone e Latina chi offre questo servizio è Daniele Pagliaccia, consulente Seo che negli anni ha studiato e messo mano a numerosi progetti sia locali che nazionali incrementando la visibilità organica di diverse aziende e professionisti.

Sito web google my business pro e contro

Il servizio possiede dei pro e dei contro, andiamoli a vedere insieme

Pro:

  • È gratuito
  • Semplice e intuitivo
  • Si tratta di un’ottima vetrina

Contro:

  • Il sito web incorporato rischia di sottrarre visite a quello vero e proprio
  • È necessario possedere gmail
  • Personalizzazione limitata dai paletti imposti da Google