Marketing su Tik Tok: come implementarlo nella strategia

Molti lo salutano come il nuovo competitor di Facebook e Instagram e, probabilmente, hanno ragione.

Tik Tok, nata nel 2016 dagli studi di Bytedance, oggi occupa l’ottavo posto al mondo per numero di utenti attivi. Lo confermano We are social e Hootsuit nel loro report Digital 2021.

Su Tik Tok è il divertimento a farlo da padrone: video brevi, challenge e trend dominano la scena lasciando i contenuti più lunghi e seri ai social come Facebook.

Ovviamente, le aziende non stanno a guardare. Cambiano registro e scendono in campo.

L’obiettivo? Coinvolgere un’audience giovane che lì si sente ‘a casa’. In questo articolo daremo dei consigli per integrare Tik Tok nella strategia di comunicazione della tua azienda e raggiungere proprio questo obiettivo.

Tik Tok: cosa è e come funziona

Tik Tok nasce nel 2016, ma è solo nel 2017 che si diffonde anche in occidente. Bytedance, infatti, acquisisce Musical.ly, un applicazione simile che dal 2014 esisteva già in Europa e in America. Questa operazione ha dato il via alla storia di successo del social. Ma come funziona Tik Tok?

La sua forza sta nella sua differenza: rispetto agli statici Facebook e Instagram, su Tik Tok sono ammessi solo video brevi (inizialmente solo fino a 15 secondi, poi anche fino a 60) che scorrono uno dietro l’altro nel feed.

Su Tik Tok non è necessario seguire nessuno: l’algoritmo consiglia, nella sezione ‘per te’, i tik tok degli account che già hai apprezzato e ti lascia scoprire nuove perle grazie alla tab ‘scopri’.

Produrre un tik tok è molto semplice: basta accendere la videocamera e scegliere una base da cui partire. L’applicazione mette a disposizione vari strumenti di montaggio semplificati che permettono di personalizzare il contenuto. Filtri (anche detti lens), transizioni, testi e sticker sono il motore creativo della piattaforma.

A livello di contenuti, la storia di Tik Tok è iniziata con i famosi lip-sync, genere di punta anche della vecchia Musical.ly. Negli ultimi anni, però, la creatività degli utenti ha prodotto nuovi format: balletti, challenge, comedy, tutorial, ecc…

In aumento anche i semplici micro vlog, brevi spaccati della vita dei tiktoker di 30-60 secondi.

Marketing su Tik Tok: usalo per la tua azienda

Anche le aziende sono invitate alla festa? Sì, e molte ci sono già andate da tempo.

Tik Tok è un ottimo mezzo di comunicazione per tutti quei brand che vogliono raggiungere un pubblico giovane. Infatti, più della metà degli user della piattaforma sono sotto ai 30 anni.

Esistono principalmente due possibilità per fare marketing sul social:

  • Aprire un account: il metodo più banale, ma anche più strategico. Aprite un vostro account aziendale e iniziate a produrre contenuti nativi. Avere il proprio account è segno per gli utenti che lì ci volete stare e che non siete lì solo per un annuncio estemporaneo.
  • Usare Tik Tok Ads: la piattaforma permette di investire in pubblicità e sono diversi i modi in cui è possibile farlo. I principali sono il video in-feed, il brand takeover, la brand lens, l’hashtag challenge sponsorizzata e il top-view video. Ognuna di queste vie ha le sue specifiche e spesso sono usate anche in sinergia rispetto al disegno generale della campagna dell’azienda.

Ciò che conta è non andare alla cieca. Come per ogni piattaforma è necessario fare un piano strategico di come utilizzare al meglio ogni strumento a nostra disposizione e affidarsi a dei professionisti è sempre la scelta migliore.

Marketing su Tik Tok: opportunità e consigli

Per fare il primo passo, però, ecco alcuni consigli per partire con il piede giusto:

  • Analizza il tuo target: usa Tik Tok? Se sì, allora impostare una campagna su questo social network ha senso, altrimenti è meglio puntare altrove;
  • Crea il profilo della tua azienda: pubblica qualche contenuto, inserisci il link al tuo sito web e ottimizzalo in ogni dettaglio;
  • Progetta la campagna: accompagnato da un esperto, cerca di capire se sarebbe più efficace una challenge o un semplice video in-feed. Il consiglio è pianificare a lungo termine, senza limitarsi solo a una singola operazione;
  • Rispetta il tone of voice: restando nella metafora della festa, volete andarci rispettando il dress code. Pena, risultare inappropriati. Su Tik Tok devi essere leggero, divertente e coinvolgente. Ciò non significa ribaltare completamente il proprio modo di comunicare, ma semplicemente che ogni piattaforma ha le sue caratteristiche;
  • Misura, aggiusta, rilancia. Usa tutti i dati che l’app ti fornisce per aggiustare il tiro e migliorare la tua campagna e la tua presenza sul social.

L’opportunità più grande di fare marketing su Tik Tok oggi è che si tratta di un territorio ancora poco battuto ed è facile emergere. L’attenzione, però, è di non snaturare la brand identity pur di esserci a tutti i costi: cerca di proporre contenuti in linea con i tuoi valori e la tua narrazione. L’autenticità è sempre la carta vincente, a prescindere dalla piattaforma e dai format che si succedono.

Lascia un commento